vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di Colleretto Giacosa appartiene a: Regione Piemonte - Città metropolitana di Torino

UNA FINESTRA SUI PRESEPI - Eventi / Manifestazioni

Nome Descrizione
Indirizzo Colleretto Giacosa - Dall'8 dicembre al 6 gennaio
Dall'8 dicembre al 6 gennaio, nel borgo di Colleretto Giacosa, si apre Una Finestra sui Presepi.

Vi invitiamo a Colleretto per trascorrere una giornata che vi farà rivivere la magia del Natale nel fare una passeggiata all'interno di un presepe diffuso.

Un suggestivo angolo del Canavese, inserito all’interno dell’Anfiteatro Morenico di Ivrea, dal quale godere dell’imponente e inusuale spettacolo offerto dal più esemplare edificio glaciale del mondo.

Scoprire, nel centro abitato di Colleretto, i Verrous Glaciali, lembi isolati di rocce emergenti, come rari affioramenti a livello mondiale, che in occasione del natale accolgono l’inaspettato PRESEPE SIJ ROCHE. Sagome a dimensione umana e piacevoli installazioni danno vita ad una passeggiata fuori dal tempo. Addentrarsi in un ambiente naturale unico, costituito da un bosco rado, regno delle principali essenze arboree nostrane, dove tonchi e radici, nell’insinuarsi nelle fratture della roccia, si tramutano in tane di volpi dipinte su sassi.

Sulla sommità delle Rocche, striate e levigate dalla possente azione dei ghiacci, affiora il substrato cristallino con suoli molto esigui o inesistenti. Qui le acque meteoriche, non trattenute, ruscellano lungo i versanti e s’infiltrano nelle fratture della roccia, creando una situazione di estrema aridità in cui vegeta una flora adattata a condizioni di carenza d’acqua. Questo è l’habitat di curiosi organismi dall’aspetto crostoso, fortemente adesi al substrato: i licheni. Regno di simbiosi mutualistiche e efficaci strategie di sopravvivenza di un’alga ed un fungo che permettono la sopravvivenza dei licheni. L’adattamento più spettacolare è rappresentato dal fico d’India nano: piccola “pianta grassa”, parente del più grande fico d’India, riconoscibile dai suoi fiori giallo oro.

Questo è il regno del Presepe Sij Roche popolato da pastori con greggi di pecore, contadini, portatori di acqua e altri personaggi che, come per magia, come i branchi di lupi, compaiono in un bosco dalla terra morbida e profumata per dare vita a un presepe a dimensione umana.


Una passeggiata tra le case del centro storico dove, nonostante il trascorrere del tempo, l’abitato ha mantenuto la disposizione ad arco di cerchio che determina l’assenza di un nucleo centrale e conferisce a Colleretto il carattere di “borgo aperto”.
Perdersi e ritrovarsi all’interno del borgo per scoprire gli oltre cento presepi che, nel fare capolino da finestre, in fontane o sospesi a balconi, rendendo il percorso una intensa emozione.
Il carattere del borgo, esaltato dalla recente ripavimentazione di Via Umberto I, valorizza e cadenza il continuum delle fronti su strada dove permangono passaggi carrai voltati, antichi portoni aperti su corti dal fascino antico, tuttora leggibili nel loro impianto originario, e teorie di loggiati, con archeggiature di tipo Canavesano, ne ritmano talora i prospetti interni. Nei quali addentrasi e allungare il passo e lo sguardo per scoprire allestimenti che valorizzano storie di luoghi nell’evocare antichi mestieri e le osterie della Notte Santa che prendono vita la sera del Presepe Vivente


Tutte le edizioni riservano nuove sorprese attraverso eventi come il mercatino e nuovi allestimenti. La trascorsa edizione, del 2017, si è caratterizzata per la realizzazione del Presepe dei Bambini che ha visto popolare la sommità dei Verrous Glaciali da giocose installazioni dalle sembianze di animali, realizzate con materiali di riciclo e uno scintillante, quasi cristallino, albero di natale, dall’alto portamento, realizzato con oltre mille bottiglie di plastica pazientemente tagliate e disposte una accanto all’altra da formarne una verde chioma aghiforme.

Il percorso di Una Finestra sui Presepi si dirama per oltre mille metri

L’iniziativa è organizzata dal Comune di Colleretto Giacosa e da J Amis ad Curej che, a titolo volontario, realizzano gli allestimenti, grazie al supporto degli abitanti che, ogni anno, concorrono ad allestire i numerosissimi presepi. Tour dei presepi possono essere organizzati dall’8 dicembre al 6 gennaio anche attraverso la disponibilità dell’organizzazione.

Tutti i percorsi sono illuminati sino alle ore 24.00. La domenica presenti dei volontari che accompagnano i visitatori per il tour.

STORIA, PROFUMI; COLORI E SAPORI DI UN TERRITORIO
Il Canavese e l’Eporediese sono storicamente terra di vini e buon cibo e di altre espressioni culinarie, artistiche e artigianali.
Per questo, oltre al tour dei presepi, è possibile godere di queste eccellenze del territorio. Le attività presenti sul territorio organizzano eventi eno–gastronomici e espositivi che arricchiscono il percorso dei presepi contribuendo a rendere ancora più piacevole e accogliente la permanenza a Colleretto.


L’iniziativa dispone della pagina Facebook: Una Finestra sui Presepi.

Si ringrazia per la fotografia EAB Photography