vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di Colleretto Giacosa appartiene a: Regione Piemonte - Città metropolitana di Torino

Palazzina Bosso

Nome Descrizione
Indirizzo Via Provinciale - Colleretto Giacosa
Poco oltre, verso Parella, in via Provinciale nn. 3-5, permane Palazzina Bosso, ubicata in posizione dominante sulla sottostante storica Cartiera (1477) che Giacomo Bosso, committente dell’edificio, aveva gestito dal 1885 al 1912, per poi acquistarla nel 1933.

Originario di Chivasso, il cav. Bosso aveva consolidato il proprio patrimonio con altre acquisizioni, partecipando attivamente alla vita politica e all’alta finanza piemontese.
Con Agnelli, BonnefonCraponne, De Benedetti e altri importanti imprenditori aveva collaborato alla nascita della Lega industriale subalpina, di cui fu vicepresidente, toccando il vertice dell’ascesa politica come rettore della provincia di Torino.

Appassionato di botanica, l’imprenditore chivassese ha allestito nell’abitazione collerettese un giardino di piante esotiche ed essenze rare, nel quale restano parte degli originari arredi e diversi palmizi a ponente della serra terrazzata, annessa con altri corpi edilizi alla villa, eretta tra fine ‘800 e inizi ‘900 su un lotto triangolare.

I due corpi principali sono elevati su tre piani con impianto a “L” e a blocco, portico e ampie balconate, in uno stile che coniuga inserti in cotto e paramento a intonaco, inviando alle coeve addizioni operate nella sottostante Cartiera.

«Il nostro antico Batùr fumante, laggiù, in fondo ai bassi prati della Torrazza» definirà così la Cartiera il marchese Francesco Carandini, insigne storico e poeta, nato a Colleretto nella Casa dei Giacosa, di cui era cugino.

A cura del Comune di Colleretto Giacosa - Maggio 2018. Fonti Arch. M.G. Imarisio
Per la fotografia si ringrazia il signor Diego Surace