vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di Colleretto Giacosa appartiene a: Regione Piemonte - Città metropolitana di Torino

Banda Musicale

Nome Descrizione
Telefono 0125.769120
Presidente Piero Marta
Un po di storia

La banda musicale di Colleretto eParella è ufficialmente nata nel 1900.
A quei tempi non esistevano radio, televisori, musicassette o altri apparecchi, oggi di uso comune; la musica poteva essere ascoltata solo dal vivo. Nelle feste, sui balli, suonatori più o meno virtuosi, proponevano pezzi tratti dal folklore e dalla tradizione popolare.
Alcuni di questi suonatori decisero di fondare una associazione che chiamarono "Società filarmonica S. Cecilia" con lo scopo di rallegrare e solennizzare feste e cerimonie civili e religiose.
Fu lanciato un appello ai giovani di buona volontà, che si impegnarono nello studio della musica, impararono a suonare uno strumento e fu così possibile raggiungere l'organico strumentale sufficiente per dar vita a una banda musicale.
Le guerre, ridussero ma non fecero cessare del tutto l'attività dell'associazione che il 30 aprile 1950 celebrò il cinquantenario della fondazione. In quella occasione venne inaugurata la bandiera della società e fu consegnato un attestato di benemerenza con medaglia d'oro ai soci fondatori ancora viventi.
Il 1971 fu l'anno in cui, per la prima volta, la banda introdusse nel suo organico l'elemento femminile che da allora non ha mai cessato di essere presente
Il 5 luglio del 1971, la nostra filarmonica si gemellò con quella di Valdengo, comune nella cintura di Biella, e da allora molte sono state le occasioni in cui le due bande si sono ritrovate per festeggiare questa ormai trentennale amicizia.
L'ultima data che vogliamo ricordare è il 3 giugno del 2000, giorno in cui è si sono festeggiati i cento anni dalla fondazione.

L'attività
Sono quindi ormai 104 anni di attività ininterrotta, generazioni di suonatori si sono succedute; feste patronali, carnevali, cerimonie civili e religiose, hanno visto la presenza della banda musicale.
Meno evidente ma tuttavia fondamentale è il lavoro che si svolge dietro le quinte: le prove che settimanalmente impegnano i suonatori, i corsi di musica che preparano i giovani, assicurando così la sopravvivenza dell'associazione.